TEATRO COMUNALE DANTE ALIGHIERI

Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)

Nel 1838, in una città che già da tre secoli vantava una vivace attività scenica e numerosi edifici adibiti allo spettacolo, l’Amministrazione comunale di Ravenna avviò la costruzione di un nuovo teatro nella centrale piazzetta degli Svizzeri. Il progetto fu affidato ai giovani architetti veneziani Tomaso e Giovan Battista Meduna, che avendo da poco rinnovato la Fenice trasferirono nella città romagnola un impianto neoclassico analogo.
La sala, di forma tradizionalmente semiellittica, presentava in origine quattro ordini di venticinque palchi, più il loggione. La platea, disposta su un piano inclinato, era meno estesa di quella attuale, a vantaggio del proscenio e della fossa dell’orchestra.
Le decorazioni furono affidate ai pittori veneziani Giuseppe Voltan e Giuseppe Lorenzo Gatteri, con l’aiuto di Pietro Garbato per gli elementi in legno e cartapesta e di Carlo Franco per le dorature.
Il 15 maggio 1852, intitolato al poeta Dante Alighieri (le cui spoglie riposano in città), il Teatro venne inaugurato con un’opera di Giacomo Meyerbeer, “Roberto il diavolo”, e con l’étoile Augusta Maywood che danzò ne “La zingara”.

Fino alla chiusura per restauri del 1959 il palcoscenico fu calcato dagli attori di prosa più celebri (tra gli altri, Marta Abba, Vittorio Gassman, Emma Gramatica, Ermete Novelli, Salvo Randone ed Ermete Zacconi) e dai migliori cast della produzione lirica, che portarono alla ribalta le opere della tradizione italiana, da Verdi a Puccini.
Dopo la riapertura, nel ’67, l’“Alighieri” è rimasto aperto fino al ’91, quando sono stati effettuati gli ultimi di una lunga serie di interventi di adeguamento resisi necessari nel corso del Novecento.
Gestito dalla Fondazione Ravenna Manifestazioni, promossa dal Comune, tra autunno e primavera il Teatro organizza stagioni concertistiche, liriche, di balletto e di prosa (con progetti seminariali rivolti alle scuole del territorio), mentre in estate ospita i principali eventi operistici di “Ravenna Festival”.

TEATRO COMUNALE DANTE ALIGHIERI - Via Mariani, 2 - 48121 Ravenna
Visualizza su google maps
con Maria Amelia Monti, Marina Massironi, Drusilla Foer, Katia Follesa e Angelo Pisani - rassegna organizzata da Accademia Perduta/Romagna Teatri in collaborazione con il Comune di Ravenna per il Teatro Alighieri
Indirizzo
Via Mariani, 2 - 48121 Ravenna
a cura di Associazione Musicale Angelo Mariani
Indirizzo
Via Mariani, 2 - 48121 Ravenna

Il marito invisibile

commedia scritta e diretta da Edoardo Ebra - con Maria Amelia Monti e Marina Massironi - produzione Gli Ipocriti di Melina Balsamo
con Maria Amelia Monti, Marina Massironi, Drusilla Foer, Katia Follesa e Angelo Pisani - rassegna organizzata da Accademia Perduta/Romagna Teatri in collaborazione con il Comune di Ravenna per il Teatro Alighieri
Indirizzo
Via Mariani, 2 - 48121 Ravenna

Se questo è un uomo

uno spettacolo di e con Valter Malosti - condensazione scenica a cura di Domenico Scarpa e Valter Malosti - produzione TPE – Teatro Piemonte Europa / Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale / Teatro di Roma – Teatro Nazionale
a cura di Associazione Musicale Angelo Mariani
Indirizzo
Via Mariani, 2 - 48121 Ravenna

Orchestra del Teatro Comunale di Bologna  

Giuseppe Gibboni, violino - Oksana Lyniv, direttrice - Concerto per violino ed orchestra n.1 di N. Paganini e Sinfonia n.4 “Romantica” di A. Bruckner

Manon Lescaut

dramma lirico su libretto di Domenico Oliva, Giulio Ricordi, Luigi Illica, Marco Praga - musica di Giacomo Puccini - regia di Aldo Tarabella - Orchestra Giovanile Luigi Cherubini diretta da Marco Guidarini - Coro Arché - Marco Bargagna, Maestro del coro - coproduzione Teatro del Giglio di Lucca, Fondazione Teatro Comunale di Modena, Teatro Galli di Rimini, Fondazione Ravenna Manifestazioni, Fondazione Teatro di Pisa, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara

Manon Lescaut

dramma lirico su libretto di Domenico Oliva, Giulio Ricordi, Luigi Illica, Marco Praga - musica di Giacomo Puccini - regia di Aldo Tarabella - Orchestra Giovanile Luigi Cherubini diretta da Marco Guidarini - Coro Arché - Marco Bargagna, Maestro del coro - coproduzione Teatro del Giglio di Lucca, Fondazione Teatro Comunale di Modena, Teatro Galli di Rimini, Fondazione Ravenna Manifestazioni, Fondazione Teatro di Pisa, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara

Paolo Restani, pianoforte

musiche di F. Chopin e di F. Liszt

Ottocento

progetto, elaborazione drammaturgica, interpretazione e regia di Elena Bucci e Marco Sgrosso - produzione CTB Centro Teatrale Bresciano

Eleganzissima

recital di e con Drusilla Foer - e con Loris di Leo, pianoforte - Nico Gori, clarinetto e sax - direzione artistica di Franco Godi - produzione Best Sound

Quartetto Guadagnini

Louis Lortie, pianoforte - quintetti per pianoforte e archi di A.P. Borodin, O. Respighi e R. Schumann

LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE

di Simon Stephens - dal romanzo di Mark Haddon - regia di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani - con Daniele Fedeli, Elena Russo Arman, Davide Lorino, Corinna Agustoni, Cristina Crippa, Marco Bonadei, Alessandro Mor, Nicola Stravalaci e Debora - coproduzione Teatro dell’Elfo e Teatro Stabile di Torino

Duo Gringolts - Laul

Ilya Gringolts, violino - Peter Laul, pianoforte - musiche di I. Stravinskij, F. Poulenc e L. van Beethoven

Finché social non ci separi

scritto, diretto e interpretato da Katia Follesa e Angelo Pisani, in collaborazione con Luciano Federico - produzione Gaia Service Productions

Camerata strumentale “Città di Prato”

Grazia Raimondi, violino solista - Luigi Piovano, violoncello solista e direzione - musiche di F. Mendelssohn e P. I. Čajkovskij

LE LACRIME AMARE DI PETRA VON KANT

di Rainer Werner Fassbinder - regia di Maurizio Lupinelli - produzione Armunia, TPE - Teatro Piemonte Europa, in collaborazione con Nerval Teatro

Alonzo King LINES Ballet

“The Personal Element” e “Azoth”: coreografie di Alonzo King - musiche di Jason Moran e Charles Lloyd - produzione Lines Ballet - PRIMA ITALIANA

Alonzo King LINES Ballet

“The Personal Element” e “Azoth”: coreografie di Alonzo King - musiche di Jason Moran e Charles Lloyd - produzione Lines Ballet - PRIMA ITALIANA

Pinocchio, storia di un burattino

opera in due atti su libretto di V. Valoriani - musica e regia di Aldo Tarabella - Orchestra Arcangelo Corelli diretta da Jacopo Rivani - Coro Voci Bianche Ludus Vocalis diretto da Elisabetta Agostini - con il soprano Leonora Tess nel ruolo di Pinocchio - nuovo allestimento del Teatro del Giglio di Lucca

Pinocchio, storia di un burattino

opera in due atti su libretto di V. Valoriani - musica e regia di Aldo Tarabella - Orchestra Arcangelo Corelli diretta da Jacopo Rivani - Coro Voci Bianche Ludus Vocalis diretto da Elisabetta Agostini - con il soprano Leonora Tess nel ruolo di Pinocchio - nuovo allestimento del Teatro del Giglio di Lucca

Orchestra Filarmonica “Vittorio Calamani”

Andrea Monarda, chitarra - Pasquale Corrado, direttore - musiche di J. Rodrigo, di A. Salbiati (Secondo concerto per chitarra e orchestra, 2022, su commissione dell’Associazione Mariani, PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA) e di L van Beethoven

Balletto Yacobson - Il lago dei cigni

coreografia di Marius Petipa e Lev Ivanov - musica Pëtr Il’ič Čajkovskij su libretto di Vladimir Begichev e Vasily Geltser -scenografie di Vyacheslav Okunev - produzione Balletto Yacobson di San Pietroburgo

Balletto Yacobson - Il lago dei cigni

coreografia di Marius Petipa e Lev Ivanov - musica Pëtr Il’ič Čajkovskij su libretto di Vladimir Begichev e Vasily Geltser -scenografie di Vyacheslav Okunev - produzione Balletto Yacobson di San Pietroburgo

Enigma. Requiem per Pinocchio

opera di Cesare Ronconi, con il testo originale di Mariangela Gualtieri - coproduzione Teatro Valdoca, ERT-Teatro Nazionale

Alexander Kobrin, pianoforte

composizioni di L. van Beethoven, F. Chopin e S.V. Rachmaninov

Les nuits barbares ou le premiers matins du monde

Compagnie Hervé Koubi - coreografia Hervé Koubi - assistente alla coreografia Fayçal Hamlat - musiche Wolfgang Amadeus Mozart, Gabriel Fauré, Richard Wagner, musica tradizionale algerina

Les nuits barbares ou le premiers matins du monde

Compagnie Hervé Koubi - coreografia Hervé Koubi - assistente alla coreografia Fayçal Hamlat - musiche Wolfgang Amadeus Mozart, Gabriel Fauré, Richard Wagner, musica tradizionale algerina

Ho bisogno di un eroe

“Vita ardente e temeraria di Teresa Guiccioli e del suo amante Lord Byron” - testo di Guido Barbieri - Mascia Foschi, voce recitante - con l’Orchestra Arcangelo Corelli diretta da Jacopo Rivani - musiche di R. Schumann, G. Donizetti, G. Verdi, F. Liszt e P. Marzocchi

LE SEDIE

di Eugène Ionesco - regia di Valerio Binasco - con Federica Fracassi e Michele Di Mauro - produzione Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Orchestra di Padova e del Veneto

Orazio Sciortino, pianoforte e direzione - brani di W.A. Mozart, di O. Sciortino (commissione della Mariani per il settecentenario della morte di Dante Alighieri) e di F. Schubert

Orchestra Regionale Toscana

Stefan Milenkovich, violino - Erina Yashima, direzione - brani di M. Bruch e L. van Beethoven

Info

Via Mariani, 2 - 48121 Ravenna
0544 249211
info@teatroalighieri.org
Web

Scheda

Anno di costruzione
1852
Anno inizio attività
1852
Secolo costruzione
XIX
Sale
1
Posti
830
Proprietà
Pubblico
Programmazione
PROSA, CONCERTI, LIRICA, DANZA
Dati storici
Scheda IBC