TEATRO ANGELO MASINI

Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)

Nel 1780, a Faenza, l’Accademia dei Remoti ottiene il permesso di costruire un nuovo teatro nella piazza della Molinella. Tra ritardi e difficoltà economiche la costruzione, su progetto dell’architetto faentino Giuseppe Pistocchi, ha termine sette anni dopo. L’edificio viene inaugurato il 12 maggio del 1788 con la rappresentazione di due balletti e dell’opera “Caio Ostilio” di Giuseppe Giordani.
La cavea presenta il consueto schema a ferro di cavallo ma ha una peculiarità che la apparenta a teatri illustri, come quelli delle reggie di Caserta e Versailles o come l’Olimpico di Vicenza. Ognuno dei quattro ordini di palchi ha infatti una conformazione particolare, sottolineata dalle raffinate decorazioni di Antonio Trentanove: il primo è suddiviso da colonne pestane, il secondo da colonne corinzie con un parapetto scandito da bassorilievi, il terzo è caratterizzato da balustrine, il quarto è intervallato da statue addossate a pilastrini.

Nel 1903 lo stabile viene intitolato al forlivese Angelo Masini, il “Tenore angelico” ammirato da Verdi, che per tante stagioni cantò a Mosca e San Pietroburgo. Nonostante i numerosi interventi di restauro, l’ultimo dei quali datato 1990, il Teatro ha mantenuto intatta la funzionalità originale: graticciate e attrezzerie di scena sono ancora quelle originali ottocentesche.
La gestione attuale è affidata dal Comune di Faenza ad “Accademia Perduta / Romagna Teatri”, il centro di produzione diretto da Ruggero Sintoni e Claudio Casadio, attivo dal 1982 con spettacoli rivolti ai più giovani, tematiche imperniate sull’impegno civile e importanti collaborazioni dentro e fuori i confini nazionali. Oltre alla prosa, drammatica e comica, il cartellone contempla danza, operetta e concerti musicali. Il Ridotto ospita incontri con artisti e rassegne a tema.

TEATRO ANGELO MASINI - Piazza Nenni-Molinella, 3 - 48018 Faenza (RA)
Visualizza su google maps
rassegna di drammaturgia contemporanea trasversale a tutti i teatri romagnoli gestiti da Accademia Perduta
Indirizzo
Piazzetta Corbizzi, 30 - 47121 Forlì (FC)
rassegna di drammaturgia contemporanea trasversale a tutti i teatri romagnoli gestiti da Accademia Perduta
Indirizzo
Piazzetta Corbizzi, 30 - 47121 Forlì (FC)

Perlasca. Il coraggio di dire no

di e con Alessandro Albertin - regia di Michela Ottolini - produzione Teatro de Gli Incamminati

Panico ma rosa. Diario del tempo sospeso

scritto e diretto da Alessandro Benvenuti - produzione Arca Azzurra Produzioni

SPEGNI LA LUCE!

di e con Aurora Candelli e Julio Escamilla - consulenza drammaturgica di Marta Dalla Via - consulenza al movimento di Valentina Dal Mas - produzione La Piccionaia/Centro di Produzione Teatrale, consigliata dai 3 anni

LA BOTTEGA DEL CAFFÈ

testo di Carlo Goldoni - regia di Roberto Valerio - con Michele Placido

Miracoli Metropolitani

drammaturgia di Gabriele Di Luca - regia di Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti e Alessandro Tedeschi - uno spettacolo di Carrozzeria Orfeo - coproduzione Marche Teatro, Teatro dell’Elfo, Teatro Nazionale di Genova, Fondazione Teatro di Napoli - Teatro Bellini

Arsenico e vecchi merletti

di Joseph Kesserling - regia Geppy Gleijeses (liberamente ispirata alla regia teatrale di Mario Monicelli) - con Anna Maria Guarneri e Giulia Lazzarini - produzione Gitiesse Artisti Riuniti

IL DEFUNTO ODIAVA I PETTEGOLEZZI

rielaborazione scenica dell’opera omonima di Serena Vitale - ideazione di Consuelo Battiston e Gianni Farina - drammaturgia e regia di Gianni Farina - con Consuelo Battiston, Tamara Balducci, Leonardo Bianconi, Federica Garavaglia e Mauro Milone - coproduzione E Production / Menoventi, Ravenna Festival, Operaestate Festival Veneto

COPPIA APERTA, QUASI SPALANCATA

di Dario Fo e Franca Rame - regia di Alessandro Tedeschi - con Chiara Francini e Alessandro Federico - produzione Pierfrancesco Pisani, Isabella Borettini/Infinito

Lucrezia Forever!

un monologo scritto e diretto da Francesco Niccolini - basato sul personaggio a fumetti creato da Silvia Ziche - con Amanda Sandrelli - scenografie disegnate da Silvia Ziche

UNO, NESSUNO E CENTOMILA

regia di Antonello Capodici - con Pippo Pattavina e Marianella Bargilli - musiche originali di Mario Incudine - scene di Salvo Manciagli - ABC produzioni e ATA Carlentini

IL NODO

di Johnna Adams - con Ambra Angiolini e Arianna Scommegna - regia di Serena Sinigaglia - produzione Società per Attori e Goldenart Production

ZIO VANJA

di Anton Cechov - con Giuseppe Cederna e Vanessa Gravina - regia e adattamento di Roberto Valerio - Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale

ECCE HOMO

con Riccardo Rossi

HEROIDES. Lettere di eroine del mito dall’antichità al presente

da Heroides di Ovidio e da improvvisazioni e scritture sceniche - elaborazione drammaturgica e regia di Elena Bucci - con Giorgia Cocozza, Angela De Gaetano, Alessandra De Luca, Emanuela Pisicchio, Maria Rosaria Ponzetta, Andelka Vulić - produzione Koreja / Le Belle Bandiere

GAGMEN UPGRADE. I fantastici sketch

di Claudio Gregori e Pasquale Petrolo - regia di Lillo & Greg e Claudio Piccolotto - con Lillo & Greg, Vania Della Bidia, Attilio Di Giovanni e Marco Fiorini - produzione LSD Srl

Se devi dire una bugia dilla grossa

di Ray Cooney - versione italiana di Iaia Fiastri - con Nini Salerno, Paola Quattrini, Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti, Paola Barale - regia originale di Pietro Garinei - nuova messa in scena di Luigi Russo - produzione Ginevra Media Production Srl
  • 04 febbraio 2022 - 06 febbraio 2022

POLVERE

di Pierfrancesco Nacca / storia di una famiglia tarantina che vive a ridosso dell’ex acciaieria ILVA - regia di Giulia Paoletti - con Marina Lupo, Claudio Spadaro, Andrea Lintozzi, Pierfrancesco Nacca / Compagnia Cesare Giulio Viola - produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri - spettacolo vincitore TRAC Puglia e Finalista In-Box 2020

Info

Piazza Nenni-Molinella, 3 - 48018 Faenza (RA)
0546 21306
teatromasini@accademiaperduta.it
Web

Scheda

Anno di costruzione
1788
Anno inizio attività
1788
Secolo costruzione
XVIII
Sale
1
Posti
498
Proprietà
Pubblico
Programmazione
PROSA, DANZA, TEATRO RAGAZZI
Dati storici
Scheda IBC